ora legale

Quasi tutti attendono con ansia il giorno in cui, alla fine dell’inverno, poche settimane prima dell’equinozio di primavera, ci viene miracolosamente concessa un po’ più di luce solare serale. Naturalmente, il sole non tramonta improvvisamente più tardi di sua iniziativa.

Stiamo parlando del giorno in cui si passa dall’ora solare all’ora legale per la primavera e l’estate. La seconda domenica di marzo, all’1:59 del mattino, gli orologi digitali bypassano il 2 e avanzano fino alle 3:00. Se da un lato “perderete” un’ora preziosa di sonno al mattino, dall’altro scoprirete che il sole tramonta un’ora più tardi per darvi un po’ più di luce serale.

ora legale

Il sole tramonta gradualmente ogni giorno prima del solstizio d’estate, ma il brusco cambiamento dell’orologio significa che inizierà a tramontare dopo le 18:00 o le 19:00, a seconda dello Stato in cui vi trovate.

Prima che ve ne rendiate conto, vi sentirete come una pianta felice in primavera, crogiolandovi in tutta la luce naturale extra! Ma quand’è l’ora legale e perché si cambia l’orologio due volte l’anno? Da dove deriva questa tradizione? Ecco cosa c’è da sapere sull’ora legale e quando impostare un promemoria sul calendario se dovete cambiare l’orologio manualmente!

Che cos’è l’ora legale?

L’idea alla base dell’ora legale è quella di “risparmiare tempo” sfruttando meglio le ore di luce durante l’orbita terrestre intorno al sole. La pratica di spostare l’orologio in avanti di un’ora rispetto all’ora solare in primavera ci permette di avere più luce durante le sere d’estate; in autunno, invece, di tornare indietro per avere più luce durante le mattine d’inverno.

Un’ora di luce in più nelle mattine d’inverno è una manna per chi, come Ree Drummond, deve alzarsi alle prime luci dell’alba per aiutare le mattine nel ranch. Ma se si va al lavoro alle 9 del mattino e si esce alle 17? Probabilmente si preferisce la DST, che permette di vedere più sole dopo il lavoro in primavera.

Quando cambia ?

L’ora legale negli Stati Uniti va dalla seconda domenica di marzo (“primavera in avanti” di un’ora) alla prima domenica di novembre (“indietro” di un’ora). Il cambio dell’orologio avviene alle 2 del mattino per creare il minor disagio possibile ai lavoratori mattinieri. Chi non ha un orologio digitale che cambia automaticamente, spesso cambia l’orologio il sabato sera prima di andare a letto.

Quest’anno l’ora legale inizierà il 12 marzo 2023 e terminerà il 5 novembre 2023. I mesi invernali che intercorrono sono conosciuti come Pacific, Mountain, Central o Eastern Standard Time.

Perché c’è l’ora legale?

Oh ragazzi, ci sono molte cose da dire! Sono prevalse alcune storie su come gli Stati Uniti hanno adottato il cambio dell’ora. Benjamin Franklin scrisse una prima “proposta” in una lettera del 1784 al Journal of Paris, in cui suggeriva che la città avrebbe potuto risparmiare 64.050.000 libbre di cera di candela bruciata se solo i cittadini si fossero alzati con il sole.

Suggerì anche di sparare cannoni in ogni strada come sveglia per tutta la città, quindi la lettera è stata presa soprattutto come satira (grazie al cielo).

Nel 1916, la Germania fu il primo Paese a introdurre l’ora legale per risparmiare sui costi energetici durante la Prima Guerra Mondiale; gli Stati Uniti e gran parte dell’Europa seguirono l’esempio.

Poi, arriva un periodo un po’ caotico per l’ora legale in America: la legge federale viene abrogata dopo la guerra, ripristinata durante la Seconda Guerra Mondiale e resa facoltativa dopo la fine della guerra. Questa DST “a scelta” rendeva i viaggi da uno Stato all’altro un vero e proprio incubo. (Chi avrebbe potuto prevederlo? 😂)

Finalmente, nel 1966, il governo federale approvò l’Uniform Time Act, che standardizzava l’ora legale per sei mesi, da aprile a ottobre. È stata estesa altre due volte, fino a sette mesi nel 1986 e agli attuali otto mesi nel 2005.

L’ora legale diventerà permanente?

Recentemente è stato proposto il Sunshine Protection Act, una legge federale degli Stati Uniti che renderebbe permanente l’ora legale, il che significa non cambiare più gli orologi due volte l’anno!

Il 15 marzo 2022, il Senato degli Stati Uniti ha approvato la legge all’unanimità. Attualmente deve ancora essere discussa dalla Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti prima di poter essere firmata dal Presidente. Se la legge dovesse essere approvata nel corso del prossimo anno, l’ora legale permanente entrerebbe in vigore il 5 novembre 2023.

L’eliminazione di quello che sembra un cambio di orario arbitrario sembra un piano semplice, che la maggior parte delle persone potrebbe accettare se non amano l’ora solare.

Tuttavia, alcuni scienziati ed esperti avvertono che ci sono seri rischi per la salute. La posizione ufficiale dell’Accademia Americana di Medicina del Sonno (AASM) cita un'”abbondanza di prove” che dimostrano che il brusco passaggio dall’ora solare all’ora legale. Questo comporta un “aumento del rischio di eventi cardiovascolari avversi, disturbi dell’umore e incidenti automobilistici”.

Anche senza il cambiamento improvviso, l’ora solare è meno in linea con la nostra naturale biologia circadiana. L’AASM conclude che il cambio di orario stagionale dovrebbe essere eliminato, ma a favore dell’ora solare per tutto l’anno.

Quali Stati stanno eliminando l’ora legale ?

Le Hawaii e l’Arizona osservano già l’ora solare permanente, rispettivamente dal 1967 e dal 1968. Le ragioni sono le stesse: entrambi gli Stati ricevono comunque molta luce solare tutto l’anno! Anche una manciata di territori statunitensi non osserva il cambiamento per lo stesso motivo, tra cui Porto Rico, Guam, Samoa Americane e le Isole Vergini Americane.

Nell’ottobre 2022, 29 Stati avevano introdotto una legislazione statale sulla DST, e la maggior parte voleva renderla permanente. In base alla legge federale, gli Stati possono scegliere di non applicare l’ora legale e rimanere nell’ora solare, come hanno fatto le Hawaii e l’Arizona.

Tuttavia, non sono autorizzati a mantenere l’ora legale senza che il Congresso emani una legge federale o ottenga l’approvazione del Segretario ai Trasporti degli Stati Uniti che dichiari che il cambiamento sarebbe di supporto al commercio.

Che lo si ami o lo si odi, la maggior parte di noi ha imparato a convivere con il cambio dell’orologio due volte l’anno.

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *