orologi

Mentre alcuni uomini amano gli orologi più semplici, solo l’ora, altri, come me, preferiscono le complicazioni. Più sono, meglio è. E nessuna complicazione è migliore, più pratica (o più divertente) del cronografo.

Inventato per la prima volta dall’artista e orologiaio francese Louis Moinet nel 1816, il cronografo è una delle complicazioni più importanti di tutta l’orologeria. I cronografi sono semplicemente orologi che possono essere utilizzati sia come cronometro sia per leggere l’ora.

Non sorprende che i cronografi abbiano trovato un pubblico entusiasta tra gli atleti, i piloti e i fanatici degli sport motoristici, che hanno trovato assolutamente indispensabili orologi in grado di cronometrare rapidamente e con precisione le cose al volo. Al giorno d’oggi, i cronografi sono stati in gran parte superati dai nostri telefoni cellulari o dai cronometri digitali, ma la loro eleganza e il loro carattere sportivo continuano ad affascinare gli appassionati di orologi.

Il tempo è essenziale: ecco alcuni dei migliori orologi cronografi sul mercato.

Breitling Navitimer B01 Cronografo 43

Il Breitling Navitimer non è solo uno dei cronografi più conosciuti al mondo, ma anche l’orologio da pilota più famoso al mondo. Dotato di un regolo calcolatore circolare che consente ai piloti di effettuare calcoli di volo al volo, l’ultima incarnazione dell’iconico orologio Breitling presenta anche un vetro zaffiro sottilmente bombato e nuovi colori del quadrante, nelle tonalità del blu, del verde e del rame, come quello qui sopra.

Cronografo TAG Heuer Carrera Glassbox

In poche parole, il TAG Heuer Carrera è uno dei cronografi più importanti e iconici mai realizzati. Prende il nome dalla Carrera Panamericana, il rally su strada messicano notoriamente difficile, ed è stato progettato fin dall’inizio per gli sport motoristici. Il suo design pulito e funzionale continua a conquistare i cuori e le menti. Questa versione da 39 mm di ispirazione rétro della formula Carrera fonde elementi di design anni ’70 (come l’omonimo cristallo “glass box” ad alta cupola) con tecniche di finitura moderne e un movimento assolutamente moderno, il nuovo calibro TH20-00 di TAG Heuer.

Grand Seiko Tentagraph

Il primo cronografo meccanico di Grand Seiko è uno spettacolo assoluto. Si chiama “Tentagraph” perché vanta un movimento con una frequenza di dieci battiti al secondo, una riserva di carica di tre giorni (72 ore) ed è un cronografo automatico. Capito? La cassa in titanio, la lunetta in ceramica e il quadrante blu intenso con la firma Grand Seiko “Mt. Iwate” non fanno che accrescere il suo fascino, così come il fondello a vista, che rivela l’immacolato movimento rifinito a Côtes de Genève e l’esclusivo rotore Tentagraph.

Longines Spirit Flyback

Longines ha più credibilità in fatto di cronografi rispetto alla maggior parte delle case orologiere: ad esempio, ha inventato il primo cronografo flyback in assoluto, a cui il nuovo Spirit Flyback rende omaggio. Estremamente preciso e con una riserva di carica di 68 ore, questo crono certificato COSC si presenta particolarmente elegante con un cinturino NATO.

Rolex Cosmograph Daytona

Il Rolex Cosmograph Daytona non ha bisogno di presentazioni. Introdotto nel 1963, il Daytona è stato creato per soddisfare le esigenze particolari dei piloti professionisti di auto da corsa. Oggi è uno degli orologi più ambiti al mondo. Nella sua versione attuale, l’orologio è dotato di un meccanismo cronografico brevettato in-house e di una lunetta con scala tachimetrica, perfetta per registrare i tempi sul giro o il tempo in cui qualcuno fissa il vostro Rolex.

Di admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *